Maggio

maggioMaggio è stato un mese importante, bello e sublime, tenero e terribile.

Maggio è stato il mese della pioggia, che se pure un po’ odiata ci ha fatto scoprire dei pomeriggi diversi.  Maggio è stato il mese in cui i bagnetti della pupa si sono trasformati in docce per noi genitori. Un mese in cui la pupa si è aperta al mondo e ha imparato a tirarci i capelli come se stesse cadendo in un dirupo, le acrobazie sul tappetone, un nuovo salto di taglia, nuove consonanti, l’abbraccio dello zio Sergio, la prima pastina, i primi culetti di pane – i preferiti della mamma – e i taralli all’acqua.

Il primo mese di questo spazio.

Il primo mese in cui ho assaporato l’ebbrezza di stendermi, dimenticandomi quasi chi ero. Maggio mi ha visto ruvida, concentrata, calda e in ascolto. A maggio ho chiesto scusa se ho chiesto troppo, lui si è commosso e ha lacrimato, io mi sono guardata allo specchio e ho visto una donna.

Nel mese delle rose mi sono spuntati tre capelli bianchi, forse ad oggi i più preziosi della mia folta chioma.

Congiuntura rara, oppure maggio è stato un mese unico anche per voi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...