Riccioli

Girera

Girano. Girano sempre.

I ricci come i cavatappi.

Come quelli di mio fratello, di mio padre, di mia figlia, della vite, le spirali tatuate e la ‘molla’ del telefono.

Non resisto. Devo infilarci il dito dentro. Ripercorro le spirali nell’ingenua pretesa di comprendere versi e direzioni.

Quelli i ricci girano.

Risalire fino alla radice non serve a nulla.

Quelli i ricci girano e giro pure io con anelli e balsamo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...