Tempo vs Istinto

domenica_245

Le stagioni rivelano segreti.


Prima di diventare mamma/portatrice di partita IVA/grande non ci badavo affatto e invece ora sì. Perché il tempo segna e non sogna, mi ricorda che qualcosa si rinnova senza ripetersi, prende per la gola il mio istinto e vorrebbe domarlo.
Il tempo e l’istinto sono due elementi davvero difficili da combinare insieme.
Sgrano le parole. Tem-po. I-stin-to.
Niente! Insieme stridono come quel formalismo che non ho mai imparato ad adoperare, utile per mettere distanza, ma se mi avvicino a lui ha il volto del gatto mammone. Se come dice il poeta: “il perder tempo a chi più sa più spiace” andiamo subito alla ciccia.

Ho stilato un piccolo elenco di cose.
Primavera guardami negli occhi, mettiamoci d’accordo e nessuno si farà del male.

  • I baci lunghi, lunghissimi.
  • Gli abbracci stretti, strettissimi.
  • Due minuti in equilibrio su un piede.
  • Due minuti in equilibrio sull’altro piede.
  • Far sorridere mia figlia con tutto quel che c’è.
  • Un calendario sul quale planare con grazia ed eleganza. Ripeto con grazia ed eleganza.
  • La patente rinnovata.
  • Una scatola di cioccolatini fondenti.
  • Pane cafone.
  • Una manciata di passeggiate abbondanti.
  • Respirare.
  • Un prato verdissimo e ciccione per sdraiarsi.
  • Scalare un monte.
  • Imparare sempre di nuovo a scrivere e amare
  • Dieta

 

 

Questo post è stato scritto senza il Sig Tempo.
L’istinto gli ha fatto spostare le lancette per distrarlo dal suo incedere.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...