Milza metafisica

Manca un pezzo

Manca un pezzo.
All’improvviso lo sai che manca un pezzo.
Non un pezzo grande, non un pezzo piccolo.
Manca un pezzo.
Deve essere un pezzo importante, ma non fondamentale.
Una milza metafisica, una frattaglia ontologica, un puntino sul collo, un gesto delle braccia, una ciglia che cade, un alveolo polmonare che si riempie grazie ad un respiro diverso, un odore che fa bubbusettete, un buco che fa corrente – le correnti dicono che  fanno male – e invece questo buco lo esploro magari ascoltando questo.
Manca un pezzo ed è proprio ora che manca c’è.
Ogni stella che segna il nostro cammino ha il suo tempo per dire e per arruffare le vertigini dell’esistenza. Che la pienezza sia anche mancanza non c’è dubbio.
Manca un pezzo per il troppo traboccare.
Manca un pezzo ed è bellissimo questo abitare e fa male mentre fa bene.

Nasciamo, per così dire, provvisoriamente, da qualche parte; soltanto a poco a poco andiamo componendo in noi il luogo della nostra origine, per nascervi dopo, e ogni giorno più definitivamente.

Rainer Maria Rilke

Annunci

6 pensieri su “Milza metafisica

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...