Gioco

Day44

Ogni tanto mi ricordo.

Mi ricordo di essere stata una bambina che interrogava sempre qualcosa.

Il pavimento insegnava la gravità.

Il letto: ai bordi e sotto ci sono i mostri.

Le scale: chi le scende e chi le sale.

Il pallone di cuoio: mai pararlo di testa.

Le porte chiuse: alcune fanno meno male degli schiaffi.

Le porte aperte: meglio non fidarsi troppo.

Il cielo: che siamo puntini piccoli.

Le nuvole: che ci sono i sogni da sognare.

Oltre la retorica.

#day44 per #100happydaysitalia

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...